Sportello
Cerca nel sito
Sportello

Formulari

Controllo abitanti

Notifica di arrivo

I cittadini che trasferiscono il domicilio o la dimora nel Comune sono tenuti ad annunciarsi entro 8 giorni dall'arrivo.

 

L'annuncio deve essere effettuato presentandosi personalmente allo sportello, oppure effettuando la notifica direttamente online nello sportello virtuale, allegando la seguente documentazione:

  • Passaporto o carta d'identità;
  • Contratto di locazione;
  • Dichiarazione di appartenenza a una cassa malati;
  • Permesso di dimora o domicilio (se stranieri) ;
  • Eventuali documenti che comprovano lo stato civile (atto di matrimonio, di nascita, sentenza di divorzio o separazione).

Notifica di partenza

I cittadini che trasferiscono il domicilio o la dimora in un altro Comune devono notificare la propria partenza entro 8 giorni.

 

La notifica deve essere effettuata presentandosi personalmente allo sportello, oppure tramite lo sportello virtuale.

Cambio di indirizzo all'interno del Comune

I cittadini che trasferiscono il proprio domicilio o la propria dimora all'interno del nostro Comune devono notificare il nuovo indirizzo, entro 8 giorni, presentandosi allo sportello, oppure effettuando la notifica direttamente online nello sportello virtuale, allegando la seguente documentazione:

 

  • Passaporto o carta d'identità;
  • Nuovo contratto di locazione.

Notifica di arrivo o partenza inquilino per locatore o amministratore

Ogni locatore è obbligato a notificare all'Ufficio controllo abitanti l'arrivo come la partenza del proprio inquilino, (art. 18 del regolamento cantonale concernente il controllo degli abitanti e la banca dati movimento della popolazione), su apposito modulo.

 

Il formulario di notifica di arrivo e di partenza è ottenibile all'Ufficio controllo abitanti, oppure può essere compilato direttameno online nello sportello virtuale.

Notifica possesso cani

Nello sportello virtuale è possibile compilare online il formulario di notifica possesso cani.

È pure consultabile online un documento contenente informazioni in caso di cambiamento d’indirizzo per detentori di uno o più cani.

Prima dell'invio definitivo del formulario vi sarà richiesto di stamparlo, firmarlo e di inviarlo per posta ordinaria.

Notifica di arrivo attività economiche

Notifica di chiusura o partenza di attività economiche

Autorizzazione a viaggiare per bambino non accompagnato dai suoi genitori

Ufficio tecnico

Comunicazione fine lavori

Documenti da presentare al momento del controllo, a dipendenza dell’opera eseguita:

  • certificato di collaudo antincendio art. 44 e RLE
  • collaudo ascensori/montacarichi
  • ev. altri atti previsti da Leggi speciali
  • certificato vetri
  • certificati di smaltimento dei rifiuti
  • formulario richiesta collaudo impianto (AAP)
  • piani aggiornati
  • rilievo allacciamento canalizzazione (una copia in formato dwg)
  • rilievo allacciamento acquedotto (una copia in formato dwg)

Comunicazione inizio lavori

Si rammenta al proprietario ed all'istante che prima di inoltrare il presente formulario, è necessario assicurarsi di aver ottemperato a tutte le condizione della Licenza edilizia e dell'Avviso cantonale (esempio: esenzione rifugio Pci, esenzione posteggi, condizioni par-ticolari, formulari cantonali, ecc...).

Dichiarazione di conformità vetri e vetrate

Questo documento è da compilare e trasmettere all’Ufficio Tecnico Comunale, prima o dopo l’ispezione tecnico -Sanitaria relativa alla richiesta per l’ottenimento del certificato di abitabilità di costruzioni e impianti realizzati con autorizzazione concessa tramite licenza edilizia dal Comune di Capriasca.

Istanza di notifica

Tutta la documentazione deve essere inoltrata in 3 copie firmate dal proprietario del fondo, dall’istante, dall’eventuale progettista e completa degli allegati seguenti:

  • planimetria 1:500 con nuovo edificio, dimensioni e distanze da confine
  • disegno illustrativo in scala 1:100 del nuovo manufatto con dimensioni, pianta, facciate,
  • eventuale calcolo degli indici, allacciamento alle canalizzazioni, ecc
  • fotografie se si tratta di opere nel nucleo
  • campione di colore per opere di tinteggio

Richiesta allacciamento

Richiesta collaudo impianto

Richiesta deroga di peso strade comunali

Su strade comunali, dove per la segnaletica vigente, esiste un limite di tonnellaggio, in alcuni casi è possibile (a titolo straordinario), ottenere da parte dell' Ufficio Tecnico Comunale una deroga al limite di peso. (Per viaggi limitati, dovuti a costruzioni e cantieri non raggiungibili in altro modo).

 

L'ottenimento dell' autorizzazione alla deroga di peso, sottostà al parere tecnico dell' UTC, diretti referenti per la materia.

 

Il formulario deve essere compilato dal richiedente e consegnato/inviato alla Ufficio Tecnico Comunale possibilmente con almeno 15 giorni di anticipo.

Richiesta occupazione area pubblica

Da inoltrare 15 giorni prima dell’inizio lavori a:
Ufficio Tecnico Comunale, Piazza G. Motta 1, CP 165, 6950 Tesserete – utc@capriasca.ch – Tel. 091 936 03 80

Autorità Regionale di Protezione 7

Inventario ARP7

  • L’Autorità Regionale di Protezione è responsabile per il corretto e tempestivo allestimento dell'inventario. Specialmente nel caso
    di tutori o curatori "privati" essa è tenuta a garantire la necessaria consulenza.
  • L'inventario deve essere compilato immediatamente all'apertura di ogni caso di tutela/curatela che comporta una gestione
    patrimoniale. Tale compito incombe al tutore/curatore, ecc. e al delegato dell’Autorità Regionale di Protezione (art. 20 cpv. 1
    ROPMA.). L'allestimento dell'inventario avviene con il concorso dell’interessato, se capace.
  • L'accertamento degli elementi del patrimonio si esegue con l'interrogatorio dell’interessato stesso (se capace), delle persone a lui
    vicine o di quelle altrimenti suscettibili di fornire informazioni in merito alla sua situazione patrimoniale; con l'esame degli atti
    (dichiarazione d'imposta, notifica di tassazione, estratti bancari, polizze d'assicurazione, corrispondenza con istituti di credito,
    ispezione di eventuali cassette di sicurezza, ecc.). Dove necessario il tutore/curatore, rispettivamente il delegato procederanno alle
    opportune verifiche presso gli istituti di credito, di assicurazione (pubblici o privati), casse pensioni, con l'appello ai creditori, ecc.
  • Se richiesto dalle circostanze l’Autorità Regionale di Protezione, il tutore o curatore ordinano subito misure cautelari a
    salvaguardia del patrimonio dell’interessato (art. 20 cpv.2 ROPMA), mediante il blocco del registro fondiario, dei conti bancari, la
    revoca di procure, il deposito di somme o di valori in luogo sicuro, ecc.
  • L’Autorità Regionale di Protezione deve approvare l'inventario entro sessanta giorni dall'entrata in vigore della misura (art. 20
    cpv. 2 ROPMA). Ove non risultasse possibile presentare ed approvare l'inventario completo nel termine massimo di sessanta giorni,
    sarà inoltrato un rapporto provvisorio indicante i beni ed i valori conosciuti con la menzione di quelli presumibili o da verificare (art. 20
    cpv.4 ROPMA). L’Autorità Regionale di Protezione assegna, in questo caso, un nuovo termine per l'inoltro dell'inventario definitivo.
  • L'inventario comprende l'elenco di tutti gli elementi attivi e passivi che formano il patrimonio del tutelato/curatelato tra cui: denaro
    contante, somme depositate su libretti o conti correnti, titoli, oggetti di valore, immobili, crediti e debiti (con l'indicazione se sono
    contestati o meno), polizze assicurative, partecipazioni a comunioni ereditarie, a società commerciali, a patrimoni comuni; vanno
    invece adeguatamente menzionate in calce: garanzie, ipoteche, pegni, perdite presumibili sui crediti, ecc.
    attivi: i singoli elementi del patrimonio devono essere elencati in dettaglio: in particolare il numero del conto o del libretto, il nome
    della banca, valuta e nome dei titoli; nome e cognome del debitore, scadenza del credito; per i beni mobili va indicato il valore
    venale; nel caso dei titoli il valore di mercato, per le obbligazioni il valore nominale; per le polizze assicurative, il valore di riscatto; per
    oggetti d'arte o d'antiquariato il valore stimato (eventualmente occorrerà fare capo al concorso di un perito); mobili e oggetti d'uso
    corrente - in particolare se rimangono a disposizione del pupillo e non presentano d'acchito un valore rilevante - possono essere
    indicati riassuntivamente "pro memoria" senza indicazione del loro valore effettivo; i beni immobili possono essere indicati al valore
    di stima ufficiale (se non è conosciuto il valore commerciale): deve inoltre essere indicato l'ubicazione ed il numero di mappa.
    passivi: valgono gli stessi principi applicabili agli elementi dell'attivo. Nel caso di debiti vanno indicati il nome e cognome del
    creditore, la scadenza del debito, ecc.
  • Se il tutelato/curatelato non possiede nulla, ciò dovrà essere dichiarato espressamente e non esime l'Autorità di protezione dalla
    decisione di approvazione.
  • Ove nel corso del tempo si rendessero necessarie correzioni, il tutore/curatore provvederà alle opportune segnalazioni.

Inventario della sostanza del figlio ARP7

L'inventario deve contenere un elenco degli attivi e dei passivi. Per quanto riguarda gli attivi vanno precisati i libretti di risparmio, titoli, assicurazioni sulla vita, rendite, crediti diversi, ecc. Occorre inoltre indicare il numero, il valore ed il luogo dove sono depositati o custoditi. Per gli immobili occorre indicare il comune ed il numero di mappa. I passivi devono essere esposti indicandone in dettaglio gli importi, i creditori e le garanzie prestate. In caso di partecipazione a comunioni ereditarie deve essere indicato l'insieme dei beni che compongono l'eredità, il numero ed il nome degli eredi e le rispettive quote.


Norme legislative:

  • art. 318 cpv. 1 CC I genitori hanno il diritto ed il dovere di amministrare la sostanza del figlio finché è soggetto alla loro autorità. L'amministrazione dei genitori termina con la maggiore età del figlio, con la privazione dell'autorità parentale o con la privazione dell'amministrazione ai sensi dell'art. 325 cpv 1 CC.
  • art. 319 cpv. 1 CC I genitori possono impiegare i redditi della sostanza del figlio solo per il suo mantenimento, la sua educazione e istruzione. In quanto l'equità lo richieda possono attingervi anche per i bisogni dell'economia domestica.
  • art. 320 cpv. 2 CC I genitori possono attingere alla sostanza solo con il consenso dell'Autorità Regionale di Protezione, se necessario per provvedere alle spese di mantenimento, educazione o istruzione.
  • art. 326 CC Cessando l'autorità o l'amministrazione parentale, i genitori devono consegnare la sostanza al figlio divenuto maggiorenne od al suo rappresentante legale sulla scorta di un rendiconto.
  • art. 327 cpv. 1 e 2 CC 1. I genitori sono responsabili per la restituzione come un mandatario. 2. Di quanto fu da loro alienato in buona fede devono restituire il prezzo ricavato.

Rapporto morale ARP7

Rendiconto finanziario ARP 7

  • Il rendiconto, debitamente firmato, deve essere trasmesso con i documenti giustificativi, che risaranno restituiti,
    all’Autorità regionale di protezione entro il mese di febbraio, salvo proroga autorizzata, in tante copie quante
    richieste dalla stessa autorità.
  • Il rendiconto deve specificare le entrate e le uscite della gestione cui si riferisce nelle rispettive colonne entrate
    d'esercizio e uscite d'esercizio.
  • Salvo quelle di minima importanza, le spese devono essere giustificate dal relativo documento (ricevuta ecc.)
    numerato e unito al rendiconto.
  • Con il rendiconto devono essere trasmessi all’Autorità regionale di protezione i documenti (certificati di deposito
    ecc.) atti a comprovare il deposito dei capitali, titoli, valori, ecc. Gli stessi saranno restituiti al tutore/curatore con la
    crescita in giudicato della decisione di approvazione del rendiconto.
  • I tutori/curatori devono fare speciale menzione delle operazioni eccedenti l'ordinaria amministrazione,
    segnatamente di quelle contemplate all’art. 416 CC (compera o vendita di beni immobili, costituzione di pegno,
    contratti di affitto o di locazione, ecc.).
  • Il tutore/curatore sottopone il rendiconto finanziario e morale all'esame dell’interessato, se capace di
    discernimento ed abbia compiuto i 16 anni, e lo invita ad apporvi il suo visto. Se ciò non avviene il tutore ne dà
    motivazione.
  • I tutori/curatori devono presentare un rapporto sulle condizioni fisiche, intellettuali e morali del tutelato/curatelato
    delle prospettive e dei progetti per il prossimo anno di esercizio (cfr. modulo rapporto morale).
  • Vanno iscritti al passivo le procedure esecutive e gli attestati carenza beni risultanti dall’estratto rilasciato,
    gratuitamente, dall’ufficio esecuzioni e fallimenti. È opportuno, a fine anno, chiedere un aggiornamento della
    situazione al 31.12. perché esistono debiti che diventano procedure esecutive (l’importo aumenta a seguito degli
    interessi e delle spese esecutive) e procedure che diventano attestati di carenza beni.
    Le variazioni dell’importo delle procedure esecutive, a fine esercizio, vanno riportate nel conto esercizio (utile
    patrimoniale se diminuiscono, perdita patrimoniale se aumentano).
  • Utili patrimoniali: vanno indicati tutti i redditi e le entrate provenienti da sostanza e, in particolare:
    - interessi sui conti bancari (al lordo dell’imposta preventiva che andrà iscritta quale credito all’attivo della
    sostanza)
    - aumento di valore degli investimenti bancari (salvo per le obbligazioni che, nonostante il corso, vanno sempre
    indicate al valore nominale)
    - affitti di proprietà immobiliari
    - entrate straordinarie e irripetibili, ad esempio ricavi da successioni, eredità, donazioni, vincite ecc.
    - aumenti di valore della sostanza immobiliare per revisione delle stime (nel caso di riattazioni o ristrutturazioni
    limitatamente alla differenza tra l’investimento e l’aumento del valore)
    - differenza, nel caso di alienazione di un immobile, fra il valore di stima e quello effettivamente incassato.
  • Perdite patrimoniali: vanno indicati a questa posizione, in particolare,
    - le diminuzioni di valore degli investimenti bancari (ad esempio delle azioni o dei fondi di investimento)
    - la differenza tra l’investimento effettuato per ristrutturare un immobile e l’aumento di valore di stima immobiliare:
    normalmente quest’ultimo è inferiore
    - la diminuzione del valore di stima degli immobili, conseguente per esempio ad una revisione delle stime
  • Gli ammortamenti ipotecari o di altri debiti non vanno iscritti alle uscite come spesa di esercizio in quanto
    alla diminuzione di liquidità corrisponde una identica diminuzione del debito.
Polizia

Deroga/prolungo orari di chiusura esercizi pubblici

In base alla Lear, il Municipio può rilasciare ai gerenti il permesso speciale in occasione di manifestazioni straordinarie. Questo per occasioni straordinarie segnatamente manifestazioni ricreative. Tale compito è stato delegato dal Municipio di Capriasca alla Polizia comunale.

 

Il presente formulario debitamente compilato deve pervenire alla Polizia Comunale di Capriasca, 6953 Lugaggia. Con un preavviso di almeno 7 giorni dall’inizio evento.

Istanza autorizzazione esposizione insegne

Il formulario deve essere compilato dal richiedente e consegnato/inviato alla Polizia Torre di Redde possibilmente con almeno 15 giorni di anticipo.

Istanza divieto giudiziale

L’art. 258 cpv. 1 CPC-CH stabilisce che il titolare di un diritto reale su un fondo può chiedere al giudice di vietare ogni turbativa del possesso e, su querela, di infliggere ai contravventori una multa fino a 2'000 franchi; (tramite apposito formulario inviato dallo stesso titolare all'UGC di camorino) il divieto può essere emanato a tempo determinato o indeterminato. Inoltre, come precisa l’art. 258 cpv. 1 CPC-CH, il divieto può essere emanato a tempo determinato (ad esempio per un periodo dell’anno o per determinati orari nel corso della giornata) o indeterminato.

Richiesta deroga di peso strade comunali

Su strade comunali, dove per la segnaletica vigente, esiste un limite di tonnellaggio, in alcuni casi è possibile (a titolo straordinario), ottenere da parte dell' Ufficio Tecnico Comunale una deroga al limite di peso. (Per viaggi limitati, dovuti a costruzioni e cantieri non raggiungibili in altro modo).

 

L'ottenimento dell' autorizzazione alla deroga di peso, sottostà al parere tecnico dell' UTC, diretti referenti per la materia.

 

Il formulario deve essere compilato dal richiedente e consegnato/inviato alla Ufficio Tecnico Comunale possibilmente con almeno 15 giorni di anticipo.

Richiesta di contrassegno di posteggio

È possibile richiedere il contrassegno unicamente per le zone seguenti (Ordinanza sui parcheggi pubblici nel comprensorio comunale):

 

Area 1

Area centrale del paese, limitatamente a zona Chiesa – Oratorio, Cimitero, palestra e giardinetti.
Costo: 25.- Fr Mensile / 250.- Fr Annuale
 
Area 3
Parchimetro collettivo, posteggio ARL, area affittata al Comune.
Costo 30.- Fr Mensile / 300.- Fr Annuale
 

Area 4

Posteggio Centro sportivo, con possibilità di contrassegno; esonerati coloro che posteggiano per usufruire del Centro sportivo e delle aree verdi circostanti.
Costo: 25.- Fr Mensile / 250.- Fr Annuale
 
Area 5
Cagiallo-posteggio in zona Baraccone, (zona blu con disco orario)
Costo: 25.- Fr Mensile / 250.- Fr Annuale

Richiesta fuochi all'aperto sotto i 600 mslm

Il formulario per la richiesta di autorizzazioni per l’accensione di fuochi all’aperto sotto i 600 m.s.l.m. e nelle zone edificabili, sono da richiedere al nostro sportello, oppure scaricabili e compilabili già online.


Il formulario deve essere compilato dal richiedente e consegnato/inviato alla Polizia Torre di Redde, possibilmente con un mese di anticipo.

Richiesta posa bancarelle e infopoint

Il formulario deve essere compilato dal richiedente e consegnato/inviato alla Polizia comunale di Capriasca, con 15 giorni di anticipo.

Contabilità e contribuzioni

Cessione di credito

La presente cessione di credito è da trasmettere al più presto al precedente Comune.


L’accredito in questione da parte di quest’ultimo è da effettuarsi sul c.c.p. n. 69-951-9 intestato a
Comune di Capriasca, 6950 Tesserete, con i dovuti riferimenti.

Richiesta di pagamento rateale delle imposte comunali

È possibile compilare direttamente online il formulario per la richiesta di pagamento rateale delle imposte comunali e per le imposte cantonali.
 
Per eventuali problemi potete contattarci per e-mail, contabilita@capriasca.ch.

 

Si rammenta che la ratealizzazione del pagamento delle imposte genera interessi passivi.

Domande incomplete o errate, non verranno prese in considerazione.

Le polizze emesse dal CSI perverranno a casa vostra in una quindicina di giorni.

Sussidi

Benzina alchilata

E’ stata pubblicata la nuova ordinanza (vedi riquadro a fianco) che disciplina il sussidio per l’acquisto di benzina alchilata per apparecchi e macchinari da giardinaggio a 2 e 4 tempi, che entrerà in vigore il 1° gennaio 2013.

E’ sussidiato un quantitativo massimo di 10 litri per nucleo familiare e per anno. Il sussidio rappresenta il 50% del costo d’acquisto del carburante.

Le richieste devono essere presentate alla Cancelleria comunale o all'Ufficio Tecnico entro due mesi dall'acquisto, presentando la fattura o la ricevuta di acquisto. La somma annua disponibile è di fr. 5'000.--.

 

Per maggiori informazioni sull'efficacia e le caratteristiche di questa speciale benzina, visitare il link a benzinaalchilata.ch

Sussidio abbonamento Arcobaleno zona 12

Richiamata l'Ordinanza concernente il sussidio per l’acquisto dell’abbonamento annuale Arcobaleno zona 12, si informa la cittadinanza residente nella zona 12 che, tramite i seguente formulario, è possibile beneficiare del sussidio per l’acquisto dell’abbonamento annuale Arcobaleno.
Formulari diversi

Domanda di accesso a documenti ufficiali

Riservazioni sale e spazi comunali
La Cancelleria comunale invita l'utenza interessata alla riservazione di sale o spazi di proprietà o in gerenza comunale, ad utilizzare gli appositi formulari scaricabili qui sotto. 
Per verificare anticipatamente la disponibilità delle sale, potete telefonare al numero della Cancelleria comunale.
 
La Cancelleria comunale rimane a disposizione per qualsiasi ulteriore informazione a riguardo.
 
La gestione degli spazi presso il rifugio protezione civile è affidata alla Direzione dell'ArenaSportiva, troverete sul loro portale i formulari e le relative informazioni.

Richiesta riservazione aula didattico-ricreativa di Castensago

Richiesta riservazione Casa Pasquali Battaglini a Cagiallo

Per le riservazioni di Casa Pasquali Battaglini a Cagiallo vi invitiamo a volervi rivolgere agli Amici di Cagiallo che hanno in gestione gli spazi.

Richiesta riservazione Centro Diurno

Dal 1° gennaio 2017 la gestione del Centro Diurno è passata all'Associazione "Pom Rossin" al numero 091/943.28.29 o mandare una e-mail all'indirizzo pomrossin19@gmail.com.

Richiesta riservazione di spazi presso la sede scolastica di 2° ciclo SE

La gestione degli spazi, delle infrastrutture, delle installazioni e delle attrezzature dell’Istituto Scolastico Capriasca (ISC) per lo svolgimento di attività extrascolastiche è affidata alla Direzione dell'Istituto scolastico, troverete sulla pagina dell'ISC i formulari e le relative informazioni.

 

Dal mese di giugno 2015 la gestione delle palestre e della sala multiuso delle Scuole medie di Tesserete è passata alla Direzione delle scuole stesse (tel. 091 815 19 41 o tramite e-mail).
 

Richiesta riservazione palestra delle scuole elementari

La gestione degli spazi, delle infrastrutture, delle installazioni e delle attrezzature dell’Istituto Scolastico Capriasca (ISC) per lo svolgimento di attività extrascolastiche è affidata alla Direzione dell'Istituto scolastico, troverete sulla pagina dell'ISC i formulari e le relative informazioni.

 

Dal mese di giugno 2015 la gestione delle palestre e della sala multiuso delle Scuole medie di Tesserete è passata alla Direzione delle scuole stesse (tel. 091 815 19 41 o tramite e-mail).

Richiesta riservazione sale presso il palazzo comunale

Dove trovarci Link utili

Torna su

..
Piazza Giuseppe Motta 1
casella postale 165
6950 Tesserete
Tel. 091 936 03 60
info@capriasca.ch

Apertura sportelli

lunedì - venerdì

09:00-11:00 / 14:00-16:00

giovedì

07:30-12:00 / 13:00-18:00

Amministrazioni superiori

 

Confederazione svizzeraRepubblica e Cantone TicinoEnte Turistico Lugano

© www.capriasca.ch - Tutti i diritti riservati   |   Aggiornamento: 09.06.2020   |   Credits   |   Area municipio